fbpx
 

Guida Turistica Sintetica di Borgomanero

 

Borgomanero è un comune di più di 20.000 abitanti della provincia di Novara e la sua particolare posizione geografica lo rende un’appetibile metà per turisti e appassionati di storia e arte.

Infatti il paese è situato in una singolare concia pianeggiante alle pendici delle Prealpi, non tanto distante dal Lago Maggiore e il Lago d’Orta, due spettacolari corsi d’acqua molto apprezzati dai villeggianti.

L’etimologia di questo paese è stata risolta in tempi recenti, sancendo che l’origine del nome derivi da Giacomo Mainerio (Jacobus de Mayneriis), fu podestà di Novara tra il 1193 e il 1194.

Mainerio volle edificare una roccaforte tra il Sesia e il Ticino imponendole il proprio nome sostituendo quello di Borgo San Leonardo, anche se la chiesa omonima fu risparmiata e riprogettata sul modello della citivas romana.

La storia di Borgomanero è però strettamente legata alla Chiesa di San Leonardo, risalente alla prima decade del XII secolo e tappa di sosta per tutti i pellegrini che viaggiavano lungo la Via Francisca.

Infatti, prendendo spunto dalla “carta di Romagnano” del 1198 veniamo a conoscenza del fatto che Borgo San Leonardo già all’epoca si fregiava della qualifica di borgofranco, ovvero un borgo indipendente di una certa autorità e influenza.

L’episcopato della provincia novarese, proprio per la sua valenza strategica, decise poi di farne un presidio militare di controllo, anche se a partire dal 1231 non si hanno più documenti ufficiali che ne attestino l’esistenza.

Nel Trecento il borgo si ritrovò al centro della guerra tra Visconti e Paleologi e resistette stoicamente, anche se perse parte della sua autonomia in seguito all’infeudamento dapprima dei Tornielli (1412-1447) e poi dei Trivulzio (1466-1548).

Nel 1449 Borgomanero, a causa della sua posizione strategica, fu teatro di uno scontro tra il Duca Ludovico di Savoia e Francesco Sforza e la battaglia si concluse con la vittoria delle truppe lombarde guidate da Bartolomeo Colleoni.

Dal 1552 al 1757 diventò feudo degli Estensi e miracolosamente scampò alla terribile peste seicentesca che imperversava in tutta Europa, nonostante la vicinanza alle località colpite dal flagello.

Da ricordare che questo paese novarese fu molto attivo durante il Risorgimento Italiano, tanto da presenziare con molti concittadini alle drammatiche Cinque Giornate di Milano, e molte furono le vittime borgomanesi durante tutte le più rilevanti battaglie ottocentesche.

Nei primi anni del XIX Borgomanero disse addio alle sue ultime mura, trasformandosi molto lentamente in un centro più evoluto da un punto di vista commerciale ed economico.

PS:—> Se desideri fermarti in zona e stai cercando un hotel vicino Borgomanero, ti consigliamo il MO.OM Hotel, il nostro albergo a 4 stelle con ristorante, parcheggio interno gratuito, piccola SPA, area fitness, camere basic, suite, miniappartamenti e suite a tema.

Posted: 14 Dicembre 2017

 
 
 
Iscrizione newsletter
 
 
 
  subscribe