fbpx
 

Cosa Vedere di Bello a Rho

 

Bene, dopo aver analizzato nel dettaglio le origini culturali e storiche di Rho, adesso è arrivato il momento di conoscere meglio alcune delle più importanti attrazioni di questo strategico paese in provincia di Milano.

Per gli amanti dell’arte sacra, una tappa d’obbligo è al Santuario della Beata Vergine Addolorata, uno dei più importanti edifici storici della città. La costruzione di questo famoso santuario mariano si deve a San Carlo Borromeo, che inaugurò i lavori costruzione nel 1584, anche se la consacrazione del monumento avvenne solo nel 1755 ad opera del cardinale Pozzobonelli.

La leggenda narra che l’edificio sia stato eretto a seguito di un miracolo riconosciuto dalla Chiesa, avvenuto l’anno prima della costruzione, quando un quadro di una Madonna ha iniziato a versare lacrime di sangue.

Il campanile è stato progettato dal famoso architetto Giulio Galliori, mentre la facciata è stata realizzata dal celebre artista Leopoldo Pollack. All’interno del complesso si possono ammirare caratteristici affreschi di Camillo Procaccini, del Morazzone, e di Raffaele Casnedi da Runo.

Invece se sei un appassionato di arte, non ti puoi perdere la splendida Villa Burba Cornaggia Medici, risalente al VIII secolo e costruita secondo la tipica struttura architettonica lombarda.

Questa ex residenza di campagna, poi diventata il quartier generale della famiglia Cornaggia Medici, si distingue per l’elegante stile barocco e presenta due entrate, una principale e un’altra secondaria con ingresso dal parco.

È stata acquistata del Comune di Rho nel 1966 e successivamente restaurata, fino a diventare una maestosa e suggestiva biblioteca, dove poter visitare anche la mostra permanente “Passato e Presente”.

Ti consigliamo anche una piacevole passeggiata all’esterno della villa, magari con tutta la famiglia, nel caratteristico parco con all’interno un piccolo e grazioso laghetto, accompagnato da una tipica vascafontana romana con fondale in sassi.

Invece nel centro storico di Rho puoi ammirare l’imponente Municipio, un complesso storico oggi sede del Comune, ma in passato conosciuto come Palazzo Podestarile, eretto nei primi anni del XX secolo su ispirazione dei palazzi medievali basandosi sul progetto originale dell’ingegner Silvio Giuliani.

Al suo interno sono custoditi molteplici affreschi con soggetti vari, quasi provenienti dalla vecchia chiesa, ora demolita, di San Gervaso e Protaso a Milano.

I più importanti sono quelli raffiguranti San Gervaso, San Protaso, Sant’Ambrogio, nonché le Quattro Glorie di Mauro della Rovere detto Il Fiamminghino (1640) e quattro splendidi putti di Daniele Crespi (1590-1639).

Rho è anche una città immersa nel verde e infatti da queste parti è possibile passare una giornata a stretto contatto con la natura, grazie alla presenza del suggestivo Parco del Basso Olona.

A poca distanza dalla città, infatti, puoi percorrere sia a piedi che in bicicletta una vasta superficie di territorio, alla scoperta di un prezioso e caratteristico angolo di verde dove poterti rilassare e trascorrere del tempo libero lontano dal caos cittadino.

Meritevole di una visita anche il Monumento ai Caduti di Passirana, situato in Piazza Caduti per la Patria e da poco interamente rinnovato, con toccanti e suggestive targhe commemorative che riportano tutti i nomi dei caduti delle due guerre mondiali. Infine, concludiamo con Fieramilano, che ogni anno, a intervalli regolari, ospita centinaia di manifestazioni espositive alle quale potrai partecipare.

Insomma, a Rho avrai l’imbarazzo della scelta e di sicuro tornerai a casa soddisfatto!

PS: –> Se stai cercando un hotel vicino Rho scegli il MO.OM Hotel con spa, suite, suite tematiche, parcheggio interno coperto gratuito, ristorante di prima classe e molti altri servizi.

Posted: 1 Dicembre 2017

 
Rho |
 
 
 
Iscrizione newsletter
 
 
 
  subscribe